Spiacenti, il click con il tasto destro non è disponibile.

Voglia di latex

Fetish ne abbiamo? Almeno per mille mila puntate!

Intanto ascoltiamo il suono di una sculacciata sul latex, lasciamoci eccitare dallo scricchiolio di una falcata in tuta di lattice, facciamoci inebriare dall’odore della gomma. Diamoci una seconda pelle, inventiamo una nuova silhouette compressa e modellata in un abito da super eroi, lanciamoci nelle esperienze sensoriali del pvc…

Pensate a cosa provate al tatto, alla sensazione della pelle che si sfrega contro il latex, a quella dimensione inebriante che è il mistero, il rituale, l’audacia spinta oltre i soliti schemi.

Che ad attrarre sia il materiale, indossarlo o vederlo indossato, poco importa. Qui a prendere la scena è il gusto erotico di un’immaginazione con le ali. Si può essere dominatori o sottomessi, si può fare sesso oppure eccitarsi al solo pensiero, si può vivere un orgasmo dentro o al di là del corpo.

Cosa vi stuzzica, spiriti porcelli?

L’uomo che ama mascherarsi da donna e mettersi un bel seno di lattice, la donna bomba strizzata in una lucidissima tenuta di gomma oppure preferite il maschio che vuole infilarsi in uno slip di latex con ‘tasca’ per pene e testicoli?

Ad affondare la lingua bagnata negli impulsi sono top, leggins e guanti. Guanti che dilatano e cambiano le percezioni, lisci e tesi come voglie in calore. Neri, possibilmente neri come i segreti scabrosi.

L’effetto Pulp Fiction, l’impatto duro, la seduzione confezionata in un costume, la sessualità dark, non è detto sia bdsm. Non sempre, almeno. È un divertimento osceno, una libertà lussuriosa, una felice attitudine alla libidine.

Dolce e feroce latex dei desideri: ti spoglia dei soliti panni e ti veste di avventura.

Il parere da sex coach? Fai di lattice virtù!

4 thoughts on “Voglia di latex”

  1. Certo che con una sex coach come te Serena proverei tutto quello che mi stuzzica e anche quello che ti stuzzica..personalmente ti vedrei bene con guanti lunghi oltre al gomito, un bustino in latex che sale fino al tuo seno, sorreggendolo ma non coprendolo, con reggicalze e calze (sempre di latex). Io con boxer e maschera integrale con tubo di gomma sulla bocca e all’altra estremità un imbuto. Disteso sotto di te che giochi con un grosso vibratore sul tuo clitoride mi nutrirei del succo del tuo piacere….spero non sia troppo esplicito Coach.
    Un caldo saluto
    Stefano

  2. Il latex mi riportano a due ricordi.
    Il primo è Bianca Beauchamp, alla quale ho dedicato tanti pensieri sconci. Il secondo è una scena di Pulp fiction, quella in cui Butch cade catturato insieme Marcellus Wallace di due maniaci e del loro mostro in latex. Sento ancora il suono delle dita di uno dei maniaci tamburellate sulla maschera di gomma.
    Posso immaginare un drago come te in latex, incatenata e pronta a ogni fantasia?!

Lascia un commento

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.