Spiacenti, il click con il tasto destro non è disponibile.

Toy boys a caccia di cougar

Hanno tra i 20 e i 30 anni e sono ragazzi che cercano cougar, nei siti di dating, nei club, in discoteca.

Loro, le cougar, di anni ne hanno magari 35, 40, 50 o 55. Sono libere, indipendenti, risolte, sexy, sessualmente molto attive e aperte alle avventure. Sono in pista, sciolte e disinibite, con l’esperienza giusta per cercare poche implicazioni sentimentali e molto divertimento. Per un ventenne o un trentenne quello delle cougar è un mondo proprio ghiotto, da acquolina in bocca. Si trovano davanti una donna che sa benissimo come vivere, come soddisfarli, come godersi eros e relax.

Del resto le cougar hanno già chiuso, con gli impegni assorbenti, noiosi o limitanti. Hanno voglia di corpi freschi e di pensieri nuovi. Un cucciolo -detto cub- o toy boy, è una bella ventata di libidine free.

Sono donne forti, spesso professioniste affermate e sicure, in forma, attraenti e audaci, che prendono la seconda giovinezza come un’occasione sulla quale premere elegantemente e beatamente l’acceleratore. Di un coetaneo non sanno cosa farsene, lo snobbano, non amano infilarsi in storie che hanno già provato e fare capriole con chi ha già perso smalto, fantasia, virilità e passione.

Fanno quello che hanno fatto gli uomini di mezza età da che mondo è mondo a caccia di ragazzine con cui non intristirsi o sparare gli ultimi colpi.

La differenza è che la cougar, tenuta a regola d’arte e maestra di letto e seduzione, al toy boy ha da regalare un bel parco di emozioni arrapanti. Non è affatto casuale che locali offline e spazi online siano frequentatissimi da aitanti carni fresche.

Le cougar sono eccitanti, promettono e mantengono.

Vogliono “fun and excitement”, le cougar. E questo alleggerisce alla grande gli incontri.

L’amore? Non è in palio, se arriva è casuale. La frequentazione è molto più esaltante, molto più sessuale, molto più smart.

I toy boys? Si dichiarano in altissima percentuale appagati, fisicamente e mentalmente. Si infilano in un letto esperto guidato da un cervello saldo, tosto e intraprendente quindi è chiaro che il piacere schizza a più non posso.
Senza ossessioni, senza vincoli. Unica regola il savoir faire. Certo, non hanno a che fare con una svenevole bambolina o con una frigida rigida da conquistare a suon di frasi romantiche. Si intrattengono con una donna da rispettare e apprezzare.

Ma tutto vien da sé. Chi digita cougar o si avvia in un locale di cougar ha già nei pantaloni e in testa la voglia ben organizzata.

Normale che tra le fantasie dei ragazzi farsi la cougar sia in cima ai desideri.

Normale che non so quanti porno abbiano fatto proprio perno sui ragazzini invaghiti della donna matura.

Per fortuna la vita insegna che gli appuntamenti hot sono quelli senza convenzioni, veicolati dall’istinto.

Parliamoci fuori dai denti: la cougar intriga, alletta. Magari è colta, chic, benestante ma soprattutto vuole spassarsela allegramente. Chi mai potrebbe non cedere a tanto fascino?

Apriamo una parentesi decisamente pecoreccia. Quanti cazzi duri avete intravisto dietro le cougar panterone che fanno davvero girare la testa? Una marea. Sanno vestirsi, guardare, muoversi. Sono disinvolte, emancipate.

Odorano di evasione, intensità, malizia. Invece di farsi menate o fare capricci, respirano l’attimo. Puro diletto. O di letto, vedete voi.

Come state, a esperienze con le cougar? Ci avete provato, vi masturbate spiandole, siete toy boys consumati?

La vostra sex coach vi suggerisce di mettervi subito a caccia. Scopano bene e sono a caccia di emozioni come voi.

4 thoughts on “Toy boys a caccia di cougar”

  1. Buongiorno Serena Key. Sono una donna quarantenne soddisfatta del suo manage familiare. Tra alti e bassi si va avanti.
    Il mio lavoro non mi da problemi, ho un negozio d’abbigliamento nel centro storico della mia città. Però non ti nascondo che mi piace piacere, essere guardata e mi piacciono i complimenti, se arrivano da giovani intraprendenti. Mi infastidiscono invece gli apprezzamenti degli uomini in là con gli anni. Sono sconcertanti e privi di tatto e buon gusto a volte. Certi giorni, quando sono in giro per le fiere e gli eventi, mi improvviso single e faccio la conta a chi uscirà con me la sera. Non ha mai più di 35/36 (ovviamente mai meno di 18).
    Vorrei essere una cougar, sono una mamma! Vesto bene i panni della pantera fuori da casa e lontano dai miei cari. Sai come è: lontano dagli occhi, lontano dal cuore. Però non cambierei mai la mia vita attuale. Mi soddisfa ma soprattutto mi da certezze. Ciao
    Nb. Ti ho scritto in pvt per L’accademia delle escort il 5 aprile. Sono Nadiawow

  2. Un’esperienza con una donna più grande è impagabile. La sua maturità, la sua decisione sempre però sapientemente mischiata alla sua femminilità e alla sua dolcezza le dona una marcia in più ai miei occhi.
    Amaranto

Lascia un commento

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.