Spiacenti, il click con il tasto destro non è disponibile.

A far sesso accomodatevi ovunque

In autostrada in caso di urgenza c’è chi si ferma in corsia d’emergenza. Quasi un posto tranquillo, direi, se penso a me sulla lavatrice mentre casualmente è in piena azione di centrifuga.

Comunque Signori e Signori quando la voglia arriva bisogna farla accomodare, ovunque. Nel bagno del lido con la coda di villeggianti fuori come in alto mare o nella pineta più o meno deserta.

Ma di cosa parliamo? Di sesso che non arriva a varcare la soglia della camera da letto. Perché non è a portata immediata o perché è fuori dai pensieri. Sì, certe volte il luogo insolito stuzzica molto di più. In casa avrete tutti collaudato il tavolo della cucina, il tappeto a pelle di leopardo del salotto o la doccia. Ma il brivido dell’eccitazione aumenta quando vi imboscate in luoghi sconosciuti, proibiti, rischiosi. Che sia un ascensore, un sottoscala, nel casotto degli attrezzi di un casolare di campagna, negli spogliatoi di una piscina o in un parco pubblico, l’adrenalina si fa fuoco. L’idea di sfondare qualche tabù, di essere sorpresi, di essere nei luoghi meno adatti alle erotiche performance (da qualche anfratto di un museo alle cuccette di un vagone letto), manda in fibrillazione testa e parti intime.

Il pensiero indecente, perverso, ribelle, fremente è del resto un potente motorino d’avviamento del piacere. Ce lo gustiamo, scabroso e impudico.

Voi la miglior scopata selvaggia fuori dalla classica alcova dove l’avete fatta?

In qualche angolo buio della città o dietro gli scogli di una spiaggia affollata?

A me già la curiosità mette in subbuglio i desideri. Penso al cenno d’intesa con gli occhi da libidine sfrenata e il groviglio di corpi appiccicati dagli umori. Penso alla tensione alle stelle e a quella meravigliosa sensazione bastarda di furiose impellenze.

Forse vi siete appartati durante un party tra amici, forse avete osato durante un film al cinema, magari vi siete lasciati prendere dalla foga nel camerino di un grande magazzino oppure avete scelto l’orgasmo avvolti nel vapore di una sauna.

Potesse essere filmato il vostro spirito in quei momenti hot ne uscirebbe il porno più hard mai concepito. La botta di vita, la sferzata di energia, il prurito della libertà, sono letteralmente travolgenti. La trasgressione è più afrodisiaca di una pozione magica.

Vi riappropriate alla grande della seduzione, vi concedete all’amplesso più primitivo, vi mostrate nella vostra carnalità più spinta. Una carezza vi tira su come un cric e vi sentite una virilità che scalpita. Una lingua che vi sfiora vi bagna come un temporale e vi apre all’accoglienza. Fottete e ve ne fottete.

L’ardore del sesso fuori ordinanza è già tutto in quel deragliamento. Finalmente montate in sella alla vita e la cavalcate con passione. Non c’è tempo per estenuanti smancerie, è tutto da godere avidamente. Se proprio vi sussurrate letizie all’orecchio di certo non sono promesse di amore eterno ma procaci e salaci sollazzi per i genitali.

Tradire il materasso, uscire dalla zona di comfort, prendersi il piacere dove capita, è uno sfogo mentale. Sblocca tutti i neuroni intorpiditi e sveglia tutte le smanie assopite. Una carica di verità che sbottona e spoglia. Evviva, Signore e Signori. Sfidate la routine, inebriatevi di scomodità arrapanti, lubrificate i sensi, abbracciate l’inconsueto. Fatelo da esploratori dell’erotismo, da sporcaccioni impenitenti, da maliziosi tentatori. Fate solo attenzione solo alle amache a rete, mi raccomando. Hanno troppi buchi. Per assicurarvi di non finire in secca in quelli sbagliati il rimedio è stenderci su un telo di fortuna. Naturalmente, se non siete atleti o acrobati professionisti, non dondolatevi comunque fino al punto di ribaltarvi!

Sex coach comanda briglie sciolte ma il sesso insolito vi vuole vivaci e coraggiosi, non incauti e sprovveduti…

2 thoughts on “A far sesso accomodatevi ovunque”

  1. Ciao Serena Key. Ti voglio dire questo, che io e mia moglie lo facciamo solo in casa, anche in macchina da ragazzi fidanzati. Ma facciamo sesso in maniera sempre diversa. Ultimamente facciamo la carriola con lei che poggia le mani sui piatti e la faccio pattinare per tutta la cucina. l’imprevisto capita a volte. l’altra mattina appena sono usciti i miei figli per andare a scuola, accidentalmente la sua testa non si va ad incastrare tra la lavastoviglie e il lavello? Sono le complicazioni di un sesso non ordinario. Ti piace?

  2. Cara Serena, come avrei bisogno di fermarmi in un’area di sosta d’emergenza di questa mia autostrada insieme a Te…

Lascia un commento

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.